Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Primavera, domani all’antistadio arriva il Bologna. Corrent: “Partita molto importante per noi. A 180’ dal termine, può ancora succedere di tutto”

Appena due partite dividono la Primavera di mister Nicola Corrent dal termine della stagione regolare, con la prima di queste sfide in programma contro il Bologna all'Antistadio 'Tavellin'. La giornata numero 33 di campionato, la penultima appunto, avrà inizio alle ore 11 di domani, sabato 7 maggio, col match che verrà trasmesso in diretta su Solo Calcio, canale 61 del digitale terrestre. Calabrese e compagni si sono appena lasciati alle spalle un proficuo mese di aprile, durante il quale sono arrivati ben 7 risultati utili nelle 8 giornate di campionato disputate, con l'Hellas capace di battere squadre del calibro di Roma (3-0), Juventus (1-2), oltre a fermare sul 2-2 le attuali terza e quarta forza in classifica, ovvero Atalanta e Cagliari.
Un percorso, questo, che ha portato il Verona a toccare quota 40 punti in campionato, nella più che mai accesa corsa verso la salvezza che vedrà coinvolte, negli ultimi due turni della stagione, ben 6 squadre oltre all'Hellas, ovvero Empoli, Torino, Napoli, Milan, Genoa e Lecce. Situazione differente per il Bologna, prossimo avversario dei mastini, che con 45 punti all'attivo occupa l'ottavo posto in classifica ed è reduce dal successo interno contro la Fiorentina per 1-0, il terzo consecutivo considerando le precedenti vittorie contro Milan e Torino.
"In settimana i ragazzi hanno lavorato con serenità e voglia di fare" ha dichiarato mister Nicola Corrent alla vigilia del match, aggiungendo: "Il pareggio contro l'Atalanta ha confermato che la squadra può giocarsela e mettere in difficoltà tutti. Affronteremo il Bologna, squadra che dispone di giocatori molto giovani ma allo stesso tempo di valore, forti di una salvezza già meritatamente acquisita dopo aver giocato un girone di ritorno strepitoso. Domani sarà per noi una gara molto importante, ma l'abbiamo preparata allo stesso modo di sempre. Ci aspettano ancora due partite, può succedere di tutto ed ecco perché abbiamo l'obbligo di concentrarci solo su noi stessi". Fonte: hellasverona.it

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta