Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Montipó: “Mi piacciono i veronesi ed i tifosi gialloblù. Raggiunta la salvezza, non abbiamo alcuna intenzione di mollare e di rovinare il finale di stagione”

“Ambientarsi a Verona è stato fin troppo facile. Ho una casa bellissima che condivido con la mia compagna e col cane, è una città magnifica a misura d'uomo e che offre tutto. Mi piacciono i veronesi, sono simpatici e alla mano. E poi c'è empatia coi tifosi: abbiamo una grandissima curva, ci sostiene e ci spinge fino all'ultimo minuto in campo. Il calcio qui vale tanto e ci aiuta tanto. Come vivo il dualismo con Pandur? È la nostra vita, la nostra carriera. Lo vivo bene, sin dall'inizio: son venuto qui da infortunato, stavo finendo il percorso di recupero. Nella prima non avevo recuperato, ha giocato Ivor facendo una buona gara. Poi dall'Inter è iniziata la mia carriera al Verona. A me fa piacere avere lui che in allenamento c'è sempre, o ora Berardi con Ivor infortunato. Ti spinge a dare qualcosa di più: io non sono il migliore in tutto rispetto agli altri e allora vedere Ivor, Berardi e Chiesa, mi aiuta e mi migliora di conseguenza. Il rapporto con Tudor? È un mister che non molla mai. È veramente un martello, una volta raggiunti i 40 punti qualcuno poteva pensare che staccasse la spina e invece.… Se mi aspettavo di esser già salvo? Non me lo aspettavo. Eravamo partiti con tre gare e zero punti e non pensavo di esserci a fine febbraio. Tudor ci ha dato questa mentalità di attaccare sempre, 90 minuti, fin quando riusciamo. Raggiunta la salvezza, poi, non ha mollato di un centimetro e ci spinge sempre negli allenamenti, spronandoci e lo farà fino alla fine. Dopo la salvezza non vogliamo mollare e rovinare il finale di stagione. La partita di lunedì contro il Genoa? Sarà una gara dura, fisica, loro corrono ma sicuramente proveremo a vincere. Giochiamo in casa davanti al nostro pubblico. Il mio futuro? È scattata la clausola per il contratto col Verona, ho quattro anni qui. Sono molto felice, punto a restare qui il più possibile visto che c'è grande empatia con squadra e tifosi” ha dichiarato a tmw, il portiere dell’Hellas Verona, Lorenzo Montipó.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

2 Commenti

Commenta